IoT per migliorare la sicurezza sul lavoro

 //

Garantire la sicurezza sul lavoro è un’attività che non conosce pause e non permette distrazioni. Fujitsu offre una soluzione IoT che riduce il rischio di incidenti sul lavoro, abbassa i costi e aumenta la produttività.

sicurezza sul lavoro

Una soluzione che sfrutta IoT per garantire la sicurezza sul lavoro

La soluzione sviluppata da Fujitsu differisce dalle altre tecnologie basate su IoT presenti sul mercato, che usano i dati raccolti dai sensori incorporati nei device senza però processarli.
Utilizzando un algoritmo sviluppato da Fujitsu, la soluzione IoT del colosso giapponese processa questi dati e li rende disponibili in una modalità in cui i dati sono più facilmente elaborabili.
Con questo algoritmo, i clienti possono ridurre il tempo e i costi necessari per sviluppare e testare un proprio algoritmo, concentrando invece le proprie risorse nel miglioramento e nella gestione della sicurezza e nella creazione di nuovi servizi.
Gli elementi chiave di questa soluzione chiamata UBIQUITOUSWARE sono il suo modulo centrale e l’algoritmo del sensore.
Quest’ultimo analizza le informazioni fornite da vari sensori e li converte in dati preziosi.
Questa conversione permette di esprimere numericamente i dati ricevuti e quindi di poter misurare informazioni sulla postura, sulle cadute, sui rischi di salute e sul carico di lavoro del dipendente, sviluppando così un framework tramite il quale gestirne la sicurezza.
Il modulo principale può essere integrato in vari prodotti, creando così dei device IoT. Si possono addirittura utilizzare delle bande di rilevamento dei segni vitali creati e forniti direttamente da Fujitsu.
Questa soluzione offre inoltre un’applicazione SaaS disponibile per PC e smartphone.

Incidenti industriali e contromisure: il caso Daikin

I problemi sulla sicurezza

Daikin ha due impianti industriali in Giappone, attivi 24 ore su 24 con un totale di 400 operai che devono interagire con prodotti chimici come il fluoro e l’acido solforico e altri gas infiammabili.
Per questo motivo, garantire alti livelli di sicurezza è indispensabile.
Nonostante il numero di infortuni sul lavoro in Giappone stia diminuendo, nel 2015 più di 20.000 lavoratori sono stati vittima di un incidente. Problemi come i colpi di calore sono in aumento, data l’impossibilità di refrigerare alcuni siti. Inoltre, con la diminuzione del numero di operai, sempre più spesso le persone si ritrovano a lavorare da sole, aumentando il rischio di sinistri e diminuendo la possibilità di fornire un soccorso tempestivo.

Per prevenire questo tipo di problemi, i lavoratori vengono istruiti e viene mostrato loro come comportarsi per evitare gli incidenti e per affrontarli. Vengono anche incentivate misure di sicurezza quotidiane che prevedono un controllo reciproco da parte del supervisore e del suo sottoposto delle condizioni fisiche e degli incarichi da eseguire.
Tuttavia è impossibile prevedere gli incidenti: i lavoratori devo giudicare da soli il loro stato di salute, i supervisori non sono dottori e spesso alcuni problemi fisici non vengono riportati.

La soluzione per migliorare la sicurezza sul lavoro

Daikin cercava due funzionalità principali da una soluzione IoT: la capacità di individuare anomalie nelle condizioni fisiche dei lavoratori senza dipendere dal giudizio umano e la possibilità di analizzarne i cambiamenti per identificare i momenti di stress intenso, che più frequentemente causano i colpi di calore. Il tutto, senza interferire con il lavoro delle persone.

La soluzione di Fujitsu ha offerto tre funzionalità: la gestione della salute, della sicurezza e del lavoro.
Durante il periodo di prova, Fujitsu ha lavorato al fianco di Daikin per adeguare la propria soluzione a tutte le necessità del cliente.
Un ulteriore miglioramento è stato ottenuto introducendo l’uso della Vital sensing band, in grado di individuare i dati vitali di una persona attraverso il contatto con la pelle.

Controllare le condizioni dei lavoratori da smartphone

Visto che i supervisori non sempre possono accedere ai propri pc, era necessario poter visualizzare i dati anche da smartphone. Per questo, le Industrie Daikin stanno lavorando al fianco di Fujitsu per sviluppare un’app che permetta agli utenti di accedere a tutta la lista dei propri collaboratori e ai dati relativi alla loro salute e all’ambiente in cui lavorano.
Incrociare questo tipo di informazioni è fondamentale perché, a seconda dell’età, della forma fisica, delle condizioni di lavoro e degli incarichi, il rischio di incidenti può cambiare notevolmente.

Localizzare i lavoratori

Daikin ora vuole aggiungere anche altre funzionalità alla soluzione, con l’obiettivo di incrementare la produttività. Per esempio, uno dei desiderata è la funzione di localizzazione del lavoratore, per ridurre i rischi dovuti all’errore umano: il collaboratore indosserà il device sul proprio petto e il supervisore monitorerà la sua ubicazione e se il suo lavoro sarà o meno svolto secondo le procedure previste. Se ciò non avvenisse, il supervisore sarà avvertito tramite un allarme.
Un’altra funzionalità è l’uso degli smartphone per aiutare i collaboratori a produrre report scritti e promuovere la condivisione di informazioni. Durante il periodo di prova, è stato utilizzata la soluzione “Fujitsu Smart Communication” per permettere ai lavoratori di condividere foto del lavoro finito via chat e fornire descrizioni di situazioni onsite attraverso delle video-conferenze.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email to someone
 //

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>