Internet of Things – Fujitsu World Tour 2017

 //

L’intervista di Matteo Gemelli, Domain Architect IoT & Digital – Fujitsu Italia, al Fujitsu World Tour 2017, che si è tenuto il 20 giugno a Milano.

Entro il 2020, ci saranno 50 miliardi di dispositivo connessi. Al Fujitsu World Tour 2017, Fujitsu ha presentato la sua soluzione IoT che si sviluppa su tre macro-aree: worker safety, worker efficiency e driver safety.

Il worker safety è pensato per migliorare la sicurezza dell’utente con dispositivi quali il vital band, che rileva dati come lo stress, il battito cardiaco, la temperatura e un location badge che rileva la posizione ed è in grado di segnalare l’eventuale caduta del soggetto. Tutti i dispositivi sono caratterizzati da  un core module e i vari sensori .

Per il worker efficiency, Fujitsu ha mostrato il suo Head Mounted Display (HDM), un dispositivo da indossare a mò di elemetto che aiuta il lavoratore nelle mansioni di manutenzione. Infatti grazie all’HDM, il lavoratore può ricevere supporto remoto da un collega  attraverso la piattaforma Fujitsu Amplify .

Nell’ambito driver safety, Fujitsu ha presentato il suo Driver Drowsiness Detector (DDD), un collare che rileva il battito cardiaco attraverso una dispositivo all’orecchio e il movimento della testa attraverso il giroscopio, riuscendo così a determinare il livello di sonnolenza dell’autista. In caso di situazione di pericolo, DDD invia dei segnali di risveglio.

Visita il mini-sito del Fujitsu World Tour 2017 per scaricare tutte le presentazioni dell’evento.
Guarda tutti i reportage, le interviste e gli interventi del Fujitsu World Tour 2017.

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Email to someone
 //

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>