Published on in Digital Transformation

Per una trasformazione digitale di successo bisogna puntare a realizzare una vera innovazione, credendo fermamente nel progetto e coinvolgendo attivamente il team e tutta l’azienda in una vision proiettata al futuro.

“Non c’è alcuna possibilità che l’iPhone conquisti una significativa quota di mercato.”
Così affermava Steve Ballmer nel 2007, sostenendo che la mancanza di una tastiera fosse un notevole punto a sfavore di un device che sarebbe stato utilizzato (anche) per ricevere e inviare e-mail. Nel novembre del 2016, Balmer ha ammesso di essersi sbagliato.

Da dove derivava il suo errore? Prima di tutto, non ha considerato la capacità di Steve Jobs di credere nel proprio progetto, ovvero non solo di aver sviluppato il concept dell’iPhone, ma di credere nella possibilità di rivoluzionare con esso i mercati e di crearne nuovi. Nonostante la sua genialità, Jobs non sarebbe riuscito a realizzare tutto ciò da solo. Anche l’intero team di Apple doveva credere nella trasformazione a cui il prodotto poteva dare il via, non solo nel prodotto in sé. Questa è un’importante lezione da imparare per qualunque leader.

In secondo luogo, Steve Ballmer ha valutato l’iPhone come un telefono, lasciandosi deviare dalle aspettative del mercato del tempo. Steve Jobs aveva invece presentato un concept che ribaltò completamente quelle aspettative e rispondeva a delle necessità che noi clienti non sapevamo neppure di avere.
Quindi, quando stai iniziando la tua trasformazione digitale o se l’hai già iniziata, ignora le parole di Steve Ballmer e comportati come Steve Jobs: “credici”. Sii certo dei risultati che vuoi ottenere dalla tua organizzazione e poi modifica e adatta di conseguenza i tuoi sistemi tecnologici per riuscirci.
Inoltre assicurati che la tua trasformazione digitale non sia limitata da ciò che è la norma, ma che sia focalizzata sulla realizzazione di quei cambiamenti che ti permetteranno di cambiare il mercato e di prepararti a un nuovo futuro.

Se hai ancora bisogno di applicazioni e infrastrutture legacy e non hai ancora iniziato una migrazione per migliorare la user experience dei tuoi dipendenti e clienti, questo è il momento di farlo. Solo così potrai essere pronto al futuro. Immagina di realizzare dei cambiamenti così significanti da poter far nascere nei tuoi dipendenti lo stesso entusiasmo suscitato dall’avvento degli smartphone!

Il viaggio nella trasformazione digitale non deve suscitare timore. Come abbiamo spiegato in questa serie di articoli ad essa dedicati, fare un passo alla volta ed evitare di isolarsi sono punti fondamentali per costruire una strategia flessibile che soddisfi le tue necessità in ambito digitale e che ti faccia evitare investimenti sbagliati e spese inutili. Quando stabilisci cosa vuoi realizzare, coinvolgere tutte le persone nella trasformazione e farle credere nel progetto è essenziale per avere successo. Il tuo progetto deve entrare a far parte del DNA della tua organizzazione e le persone devono percepire che l’impatto del cambiamento sarà rilevante quanto quello dell’iPhone quando fu presentato sul mercato.

Quindi, quando si parla di “credere nel tuo progetto”, si intende che ogni persona nella tua azienda debba comprendere il viaggio intrapreso per contribuire al suo successo. La trasformazione non è un qualcosa che si realizza autonomamente, non se si vuole davvero innovare. Per farlo, è vitale che tutti all’interno dell’organizzazione credano nel futuro che la trasformazione sta realizzando.

Hai perso gli articoli precedenti? Scopri le trappole della rivoluzione digitale.

Federico Riboldi

Business Program Manager di Fujitsu Italia at Fujitsu
Federico ha un'ampia esperienza in ambito ICTdallo sviluppo software alla gestione dei managed services alla definizione e gestione dei piani marketing nell’ambito della proposizione dei Servizi e Retail di cui si occupa ora in qualità di Business Programs Manager.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *