Published on in Digital Transformation

Le considerazioni emerse dal recente report presentato dalla società di ricerca IDC stimano che il mercato globale dell’intelligenza artificiale (AI) raggiungerà i 19,1 miliardi di dollari nel 2018, con un aumento del 54,2% rispetto a quanto speso nel 2017. Inoltre, entro il 2021, il tasso di crescita annuale previsto è del 46,2%.

Ma gli investimenti in questo ambito sono ancora troppo bassi nei Paesi europei, dove solo il 20% delle società utilizza sistemi di intelligenza artificiale su larga scala o applicati al proprio core business. Ci sono ancora parecchie diffidenze circa il reale ritorno degli investimenti o a causa di una limitata familiarità con la tecnologia in questione.

Dal punto di vista delle imprese, per assicurarsi un vantaggio strategico di crescita, sarà quindi necessario integrare maggiormente le innovazioni tecnologiche con gli attuali modelli di business, facendo leva su sistemi totalmente digitalizzati e interconnessi.

In questo clima di inevitabile incertezza, prepararsi all’impatto è una necessità comune tra tutti i soggetti europei. L’UE ne è consapevole e si sta già muovendo per coinvolgere, in sinergia, il settore pubblico e quello privato per spingere la ricerca e l’innovazione nel campo dell’intelligenza artificiale.

L’approccio di Fujitsu in tema di intelligenza artificiale si riflette nel progetto AI4People, il primo forum globale europeo dedicato all’impatto dell’AI, inaugurato a novembre 2017. Fujitsu Laboratories of Europe è, infatti, uno dei partner fondatori dell’iniziativa che vede come protagonisti i principali player coinvolti nella definizione delle nuove applicazioni dell’AI, tra cui la Commissione Europea, il Parlamento Europeo, organizzazioni della società civile ed esponenti dei media.

L’obiettivo del forum è lo sviluppo di nuove tecnologie “socialmente responsabili” – sfruttando l’intelligenza artificiale – per supportare le strategie future delle aziende europee, contribuire alla creazione del mondo digitale del futuro, ma anche per far compiere alla società importanti, mettendo sempre al centro i bisogni dell’individuo.

Un esempio interessante, in questo senso, è rappresentato dalla soluzione sviluppata dai laboratori europei di Fujitsu per distribuire i requisiti di memoria DNN (Deep Neural Networks) in modo automatizzato, trasparente e facilmente gestibile. In questo modo, la capacità delle infrastrutture esistenti nell’affrontare applicazioni di AI su larga scala è notevolmente migliorata, senza la necessità di ulteriori investimenti.

Tuttavia, sviluppare le tecnologie non basta e la creazione di un framework etico per una “buona società AI” diventa cruciale per le strategie del futuro.

In questo contesto, AI4People è un canale importante in grado di indirizzare le raccomandazioni etiche e le politiche relative all’intelligenza artificiale volte alla creazione di un mondo digitale responsabile e consapevole in ottica futura.

I primi risultati del forum AI4People saranno presentati a novembre, in occasione del Summit on Artificial Intelligence di Bruxelles.

Marco Canton

Marco Canton

Senior European Public Affairs Executive at Fujitsu
Senior European Public Affairs Executive per Fujitsu EMEA e Giappone con il compito di coordinare le attività di public affair a livello europeo e contribuire alle politiche, le norme e gli investimenti nel settore IT e R&D.
Marco Canton

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *