Published on in Human Centric Intelligent SocietyDigital Transformation

Anche al recente Fujitsu Forum – che si è tenuto a Tokyo dal 17 al 18 maggio – la parola del giorno è stata “co-creazione”. Si tratta di una vera e propria linea-guida strategica fondamentale che – con la Human Centric Innovation – caratterizza la nostra filosofia operativa.

La co-creazione intesa come il perfetto connubio tra le competenze, messe a fattor comune da partner, clienti, aziende tecnologiche che lavorano a uno stesso progetto innovativo. La collaborazione sinergica tra i vari attori della filiera tecnologica, intesa come base fondamentale per garantire un percorso di trasformazione digitale che sia solido e significativo. La ricetta per governare la trasformazione digitale è, infatti, strettamente legata alla “Digital Co-Creation”.

In questo contesto, Fujitsu ha colto l’occasione per approfondire i trend e le strategie dell’azienda, che si sta muovendo su diversi fronti di innovazione. Ne ha parlato durante il suo keynote Tatsuya Tanaka, il Presidente di Fujitsu Ltd, che ha sottolineato l’importanza di sviluppare nuove soluzioni per affrontare le sfide del mercato, ma che siano sempre combinate con le competenze e con il know-how specifico dei clienti.

Siamo nel pieno dell’innovazione digitale, intelligenza artificiale e Internet delle cose (IoT) stanno cambiando il modo con cui viviamo e facciamo il business”, ha dichiarato Mr Tanaka al Sole 24 Ore presente all’evento. “La digitalizzazione non deve lasciare indietro nessuno ma questo non basta. La trasformazione digitale può essere interpretata in tanti modi ma secondo noi c’è una cosa che deve essere assolutamente chiara. Il modo per farla crescere è basato sulla co-creazione del valore, cioè sulla collaborazione”.

Interessante anche l’intervento di Yoshikuni Takashige, Vice President of Marketing Strategy and Vision di Fujitsu, che ha ripreso il tema della co-creazione facendo leva sulla teoria di “Open Innovation” coniata da Henry Chesbrough, Professore e Direttore Esecutivo del Garwood Center for Corporate Innovation presso la Haas School of Business a Berkeley.

Non da ultimo, il Fujitsu Forum 2018 ha visto anche protagonista il tema del Quantum Computing, un settore dove Fujitsu è all’avanguardia nella ricerca insieme ai suoi partner tecnologici. Tra i primi risultati tangibili di successo, Fujitsu ha infatti presentato la Digital Annealing Unit (DAU), una soluzione di chip che si allontana dalle tradizionali CPU, abbracciando un modello di informatica quantistica avanzata.

Durante questa sessione, abbiamo avuto l’onore di ospitare Ali Sheikholeslami, Professore all’Università di Toronto che, da oltre 20 anni, è partner tecnologico di Fujitsu nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni tecnologiche innovative. In seguito, la parola ad Andrew Fursman, CEO di 1QB Information Technologies Inc., che ha presentato le strategie di vendita e distribuzione previste per la Digital Annealing Unit e il valore aggiunto per il business del cliente finale.

Infine, al Fujitsu Forum 2018, si sono tenute conferenze e sessioni di approfondimento sulle attuali tematiche di trasformazione digitale e innovazione, dalle soluzioni di Industria 4.0, alle nuove tecnologie per il Workplace del futuro.

A nome di Fujitsu, ringraziamo i clienti e i partner che, insieme a noi di Fujitsu, guidano la co-creazione digitale attraverso la gestione degli ecosistemi dell’innovazione.

Elena Bellini

Corporate Communication Manager at Fujitsu
Corporate Communication Manager in Fujitsu italia, ha il compito di guidare le attività di comunicazione interna ed esterna della società e le attività locali di responsible-business. Collabora e fa parte del team di corporate communication, che si occupa della gestione della comunicazione a livello Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *