Published on in Human Centric Intelligent Society

Il riscaldamento globale è una realtà, bisogna prenderne atto. Numerosi studi dimostrano chiaramente che se l’attuale trend dovesse continuare il proprio percorso, ci ritroveremmo – entro la fine di questo secolo – con una temperatura globale probabilmente al picco più alto degli ultimi due milioni di anni.

Lo scorso ottobre, è stato approvato il Rapporto speciale sul riscaldamento globale di 1,5 °C dai 195 Stati membri del Gruppo intergovernativo sul cambiamento climatico (IPCC).

Si tratta di un lavoro che è il risultato di 91 autori di 44 nazionalità. Le conclusioni del rapporto sono critiche: se il riscaldamento continua al ritmo attuale, l’aumento del +1,5 °C sarà raggiunto tra il 2030 e il 2052.

È necessario, in questo preciso momento storico, che ognuno inizi a fare la propria parte. Tutti gli attori devono dare il proprio contributo, affinché si possa deviare un percorso molto pericoloso per l’intero pianeta.

La sostenibilità per Fujitsu è un valore da sempre. È un pillar della nostra strategia su cui basiamo lo sviluppo di tutti prodotti e servizi. Ecco perché abbiamo immesso sul mercato il Server PRIMERGY Liquid Immersion Cooling System – che ha vinto in Giappone il 2018 Award for Global Warming Prevention Activity istituito dal Ministero dell’Ambiente – che permette di ridurre sensibilmente il consumo di energia, di circa il 40%, e la quantità di anidride carbonica immessa nell’atmosfera.

Attraverso una tecnologia che prevede il raffreddamento del server tramite immersione in un liquido, il sistema permette il risparmio energetico perché evita la dispersione di calore all’interno del locale, rendendo inutile l’utilizzo dell’aria condizionata e delle ventole.

 

 

È un prodotto che si può considerare la massima espressione della nostra filosofia “Human Centric”: la tecnologia pensata esclusivamente come strumento in grado di migliorare il benessere dell’Umanità e mai fine a sé stessa.

I Server PRIMERGY Liquid Immersion Cooling System aiutano a rispettare l’ambiente e, allo stesso tempo, permettono alle aziende di non rinunciare a infrastrutture tecnologiche dei più elevati standard qualitativi. Perché una cosa non esclude l’altra. Configurati con il sistema operativo Microsoft Windows Server 2016, offrono ai clienti un superiore livello di flessibilità e un rafforzamento delle funzionalità di sicurezza per sfruttare tutti i vantaggi forniti da infrastrutture cloud agili e sicure.

Roberto Cherubini

Roberto Cherubini

IT Architect at Fujitsu Italia
IT Architect di Fujitsu Italia, appassionato di tecnologia, membro del Distinguished Engineer Fujitsu, si occupa di proporre le soluzioni più adatte alle esigenze infrastrutturali dei clienti
Roberto Cherubini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *