Published on in Infrastructure for the Digital World

I sistemi All-Flash Arrays di oggi sono pronti per conquistare il mercato. Perché? Perché la tecnologia flash di oggi è molto, molto, molto più di un semplice disco  super veloce ma super costoso.

  1. Abbattimento dei costi

Questa tecnologia oggi non deve più essere considerata eccessivamente  costosa. Il tuo sistema AFA non utilizza sistemi flash economici come quelli del tuo smartphone. Ad ogni modo, i costi di produzione sono via via abbattuti dalle economie di scala generate dalla domanda dei consumatori e delle innovazioni tecnologiche. Quindi, mentre la tecnologia flash potrebbe sembrare ancora costosa se paragonata al disco rigido in termini di gigabyte, in realtà la differenza è notevolmente ridotta  perché il costo del flash si sta abbassando più velocemente rispetto a quello della capacità di disco e, quando si considera il prezzo per IOPS (Input/Output Operations Per Second), i sistemi AFA sono già di gran lunga migliori.

  1. Bassa latenza

I sistemi flash  possono garantire i dati molto più velocemente e con più stabilità rispetto ai meccanici dischi rigidi, poiché non sei costretto ad aspettare che la testina di lettura/scrittura si muova e che successivamente  il settore del disco desiderato giri sotto di essa. Per questo, rispetto al disco rigido, la tecnologia flash è ottima per gli accessi random.

  1. Qualità del servizio

La tecnologia flash può garantire prestazioni molto più costanti rispetto al disco rigido, con quasi nessun conflitto e senza alcun ritardo meccanico: punto questo estremamente importante quando si devono implementare nuove funzionalità automatiche come il QoS (Quality of Service), perché senza delle prestazioni prevedibili e affidabili non si può stabilire un ordine di priorità.

  1. Stop allo spreco di capacità

A prescindere dal costo per gigabyte, la tecnologia flash è meno dispendiosa del disco rigido, perché spesso la capacità flash richiesta per un determinato task è inferiore. Con un disco rigido, le performance solitamente diminuiscono man mano che la memoria diminuisce perché i dati diventano sempre più frammentati. Ciò limita il livello di utilizzo effettivo e fa sprecare un sacco di spazio. La tecnologia flash non ha questo problema, quindi è possibile utilizzare tutta la capacità disponibile senza una diminuzione delle performance.

  1. Riduzione dei dati in-line

Tecniche come la compressione dei dati e la deduplica sono note da anni, ma entrambe aumentano la latenza, inoltre la deduplica, viene giocoforza utilizzata  sul disco primario limitatamente, per esempio, ai soli set di dati  statici. Con la bassa latenza della tecnologia Flash, la riduzione dei dati in-line richiede solo un calo di prestazioni marginale, rendendola molto utile per molte  applicazioni aziendali. Questa riduzione porta a un significativo risparmio dei gigabyte immagazzinati.

  1. Addio allo spindle-chaining

La limitata capacità IO per disco implica  che per aumentare le prestazioni di un disco array, bisogna aumentare i drive (molti di più di quanti ne siano necessari da un punto di vista di capacità). Le proprietà IO della tecnologia Flash sono molto diverse, quindi tutto ciò non è necessario. Il risultato? Si può ottenere di più con meno drive ed abbassare ulteriormente i costi.

  1. Meno spazio e meno energia per alimentazione e raffreddamento

Il Flash è più denso dei dischi rigidi. Un SSD (solid-state drive) di 9 cm può contenere 60TB e nel 2020 si prevede che possa contenerne fino a 100. Inoltre, usare un sistema AFA invece di un disk array spesso significa risolvere il problema con meno drive (dischi SSD o moduli flash) e ridurre significativamente lo spazio utilizzato. Ciò si traduce anche in un minor consumo di energia per l’alimentazione, in una minore produzione di calore e in una minore necessità di raffreddamento: insomma, un maggior risparmio!

  1. Più silenzioso e affidabile

La tecnologia Flash non è meccanica ed è quindi senza vibrazioni. Ciò significa che un sistema AFA può essere più silenzioso e affidabile del suo equivalente array. Inoltre i problemi di affidabilità del flash noti in precedenza, con le celle di memoria che resistevano a un numero finito di cicli di scrittura, sono solo un ricordo del passato, grazie a software specifici.

  1. Trasformazione dell’IT e del business

Infine, il software è tradizionalmente stato scritto per supplire alle debolezze dell’hardware e soddisfarne le esigenze, per cui i programmatori evitano il disco rigido quando possibile, essendo la parte più lenta del sistema. La tecnologia Flash permette di costruire applicazioni in modi nuovi, per esempio per manipolare più dati e per farlo più velocemente. Ciò permette a sua volta di accelerare il business e i suoi processi o il lavoro in modi che in passato erano impossibile considerare.

Certamente, la tecnologia Flash ha ancora qualche imperfezione. Per esempio un sistema AFA non accelererà tutte le applicazioni nello stesso modo, dato che tale processo è influenzato dal loro pattern di accesso al target storage. Nonostante ciò, gli SSD sono in circolazione da quasi vent’anni e la tecnologia flash da trenta. Sicuramente, i dischi rigidi potranno ancora essere utili per i data center secondari, me per lo storage principale, ormai la tecnologia flash si sta dimostrando  la scelta indispensabile per il business, anche per il tuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *